Pardus distro kde in Pyqt

11 06 2007

13-07-2007 : Uscita Pardus 2007.2 Caracal Caracal (qui per info)

Pardus logoQuando è stata rilasciata l’ultima versione (15 marzo 2007) la notai subito in un articolo su Ossblog.
Pardus è una distribuzione Turca molto interessante, sviluppata nell’ambito della TUBITAK UEKAE (Istituto di Ricerca Elettronica e Criptologica Nazionale).

Gli Sviluppatori hanno basato tutta la distro sulle API Python/PyQt e in particolare il sistema di init, il gestore dei pacchetti, la configurazione dell’harware e amministrazione del sistema , Network manager ecc…

Come sapete, se avete già letto alcuni miei post che io amo particolarmente il linguaggio python e in particolare python-Gtk su gnome.

Si infatti, avrete notato che utilizzando le QT si parla di una distribuzione KDE e non Gnome, ma questa è l’unica, e sottolineo l’unica distribuzione basata su KDE che “sono riuscito a farmi piacere”.
Reputo KDE un ottimo Desktop Environment e l’ho provato ogni tanto ma mi sono trovato sempre meglio con gnome e ogni distro kde che ho provato non mi ha soddisfatto.
Fino a quando ho conosciuto questa distro. La prima volta che l’ho provata emulandola su QEMU, me ne sono innamorato. Cosa mai successa con le altre distro KDE. Tutto il tema, gli stili, le icone utilizzate, il configuratore, ecc erano davvero fantastiche di ottima fattura, tutto ben curato nei dettagli.

Poi, mi dovevo prepare per qualcosa come tre-quattro prove in itinere ed è finita nel dimenticatoio, ma ho conservato gelosamente l’immagine del live-cd in una delle partizioni del mio hard disk (la quale faceva compagnia ad altre 10-15distro…🙂 ) .

Laptop PardusIn questi giorni è uscito VirtualBox per amd64 e io usando Ubuntu 7.04 amd64 non vedevo l’ora.

Ho installato subito scaricando la versione non live-cd (il live cd non è installabile). Al momento disponibile solo la versione a 32bit(i686) ma Pardus 64bit è nella roadmap🙂

Il parco software installato è davvero macroscopico. Sfruttando la compressione LZW riesce ad installare da un semplice CD ben 3 giga o poco più di software. Ad esempio firefox, gimp, amarok, plugin flash, openoffice, e tanto tanto altro che neanche ricordo.

Ho provato anche sul portatile dal live cd e riconosce tutto in modo perfetto e il live viaggia che una meraviglia. Il live cd più veloce che abbia mai visto(dopo l’avvio).
Pardus attualmente non è in italiano ma in inglese turco e altre 4-5 lingue ma per la prossima versione (ho letto che uscirà entro un mese) sarà disponibile.

Ovviamente mi riferivo solo ai tools che vi presenterò fra un pò. Per tradurre quasi tutto Pardus(kde,koffice,firefox..) fate riferimento a questo mio post

I tools principali di Pardus

  • PiSi: PiSi, è il gestore di pacchetti di Pardus. È stato scritto in linguaggio Python ed basato su XML. Seguendo le dipendenze, ha il ruolo di caricamento, installazione, deinstallazione ed upgrading di tutti pacchetti, il tutto con molta velocità e praticità; anche quelli critici ed il kernel.
    Può essere gestito tramite un interfaccia grafica. Ha lo scopo di creare una facile ambiente di sviluppo per gli sviluppatori.
  • COMAR: è il COnfiguration MAnageR della distribuzione Pardus.
  • YALI: È il sistema d’installazione di Pardus Per ora e’ disponibile soltanto in inglese, turco, tedesco, spagnolo, portoghese e lingua olandese. La traduzione in italiano e francese saranno disponibili nel frattempo. Qui una breve presentazione di come sarà l’installazione
  • Zemberek: è il tool per il controllo ortografico e della grammatica turca. Grazie a Zemberek, il controllo ortografico non viene eseguito soltanto in OpenOffice.org, ma anche in Kopete, Kontact, Mozilla Firefox e Mozilla Thunderbird. Si spera verrà esteso il supporto alle altre lingue.
  • Kaptan Desktop: E’ l’applicazione che si occupa di aiutare l’utente a configure il Desktop Enviroment KDE di Pardus al primo avvio. Ecco alcune funzioni:
    • Cambia lo sfondo
    • Configura la scheda di rete/wifi
    • Configura il mouse (nel caso si è mancini per esempio..)
    • Configura lo stile del desktop (pannello sopra o sotto, il tipo di “start” ecc..)
    • …altro…
  • User manager: E’ un piccolo tool che aiuta l’utente ad aggiungere, rimuovere, o modificare gli utenti in Pardus. Ma può essere utile anche per configurare l’uso di:
    • Audio
    • Giochi
    • Uso di CD / DVD
  • TASMA: E’ l’interfaccia grafica per la configurazione del sistema (aspetto, audio e tanto altro) che in futuro si interfaccierà sull’infrastruttura di COMAR. Tasma può anche essere utlizzato per la scelta del Desktop Enviroment KDE usando i moduli di KControl.

 

Screenshots

Un paio di come si Presenta Pardus(installato su VirtualBox, non ancora tradotto) e di PiSi.
Scusate la risoluzione del desk (800×600) che “imbruttisce” il desk.

Pardus desk

Pardus PiSi

Video

Kaptan Desktop

Pardus 2007.1 + Beryl (aiglx)

In giro su youtube troverete molti altri video ma bastano questi due per capire più o meno visivamente come è fatto (oltri agli screenshot)🙂

I commenti!

In conclusione dico che è un ottima distribuzione, giovane ed innovativa e che ha trovato un nuovo utente (o meglio fra un paio di settimane quando sarò libero dagli esami).
Manca del supporto nei repository ufficiali di beryl e compiz anche se sul wiki inglese c’è una guida per utilizzare Beryl. Non ho ancora ben capito dove trovare altri repository(magari cè beryl o compiz) ma splulcerò il forum🙂 .
Sono sicuro o meglio spero che nella versione 2007.2 avrà nei repository ufficiali compiz/beryl.

La versione 2007.1 è basata sul Kernel 2.6.18 e Xorg 7.2.
I driver nvidia(71.85, 96.31, 97.55) e ati (8.36.5) sono disponibli nei repository. Vi è anche una guida sul wiki, sia italiano che inglese ma niente di difficile.
Purtroppo non cè XGL (credo per una scelta precisa) e dico purtroppo dato che io ho una ATI x200 sul portatile. Ma le cose si stanno muovendo bene e spero che presto i prossimi driver ATI supportano AIGLX.
Vi invece il supporto a ntfs-3g già dal live-cd dove inoltre vengono montate tutte le partizioni ntfs/fat32/ext3 in automatico.

Nel wiki ho trovato una guida per installare XFCE 4…magari ci faccio un pensierino e lo provo🙂

I repository sono ben forniti per essere una distro giovane e poco conosciuta anche se in Turchia sembra che abbia circa 100/150 mila utenti. Il forum internazionale è abbastanza frequentato(non hai livelli di Ubuntu ovvio…) ma da quel che ho letto gli utenti sono molto disponibile ad aiutare.

Detto questo sarò il paladino di Pardus in Italia e spero che si sviluppi preso! Provatela! Giudicatela e parlatene nei vostri blog, nel bene e nel male! Fate in modo che si conosca maggiormente questa distribuzione anche qui da noi!

DistroWatch ne parò molto bene all’uscita e io sono dello stesso parere.


Scarica!

Quasi Quasi dimenticavo i link per scaricarlo!

Pardus-Kurulan-2007.1.iso (Installazione)

Pardus-Calisan-2007.1.iso (Live-CD)


Sponsorizziamo Pardus!

Aggiungi anche tu questo logo nel tuo Blog (se vuoi!)
Pardus

Linka al mio post dove parlo di Pardus. Non è per farmi pubblicità ma solo per una spiegazione dettagliata(nel mio piccolo..) di cosa è Pardus

Ma se pensi invece che mi faccia pubblicità inserisci il link al wiki con una spiegazione di cosa è Pardus

Link Post: https://illusion22.wordpress.com/2007/06/11/pardus-distro-kde-in-pyqt/

Link Wiki: http://it.pardus-wiki.org/Pardus

Link Immagine: https://illusion22.files.wordpress.com/2007/06/100px-pardus-logo.jpg

PS: Volevo darvi direttamente il codice html con link, immagine e il tooltip “Diffondi Pardus” come noterete se passate il mouse sul logo ma WordPress nei tag <code></code> mi interpreta il codice come normale codice html. Qualcuno sa suggerirmi un modo per evitare ciò? Thx.

Alcuni link utili:

  1. Sito Ufficiale (inglese)
  2. Sito Ufficiale/Blog (italiano)
  3. Wiki (italiano)
  4. Wiki (inglese)
  5. Forum internazionale
  6. Pianeta Pardus
  7. Lista dei pacchetti dei repository ufficiali
  8. Sfondi e icone ecc.. per Pardus
  9. Gruppo Last.fm Pardus

Azioni

Information

11 responses

11 06 2007
Pardus in Italiano (quasi tutto) « ILLuSioN…Chapter 22

[…] Purtroppo ancora non sono disponibili(almeno fino all’uscita della 2007.2) le traduzioni dei software creati dagli sviluppatori di Pardus per la gestione della […]

11 06 2007
VirtualBox 1.40, ora anche per amd64! « ILLuSioN…Chapter 22

[…] note. Ovviamente partono altri linux non menzionati in questa pagina, basta provare, ad esempio Pardus va alla […]

21 06 2007
Ali Işıngör

Con Pardus 2007.2 Caracal caracal che verra’ lanciato all fine di questa mese, italiano sara’ una delle nuove lingue native🙂

Ali Isingor
(Sviluppatore Pardus)

21 06 2007
ILLuSioN²²

ottimo😀

Per ora la sto testando solo su VirtualBox.
Spero di finire presto gli esami per installarla come si deve sul portatile😀

26 06 2007
UBox

E’ veramente ottimo Pardus… mi piace davvero un sacco… e avendole provate praticamente tutte…!E odiando KDE, ma non chiedetemi perchè… non so, Pardus, è l’unico che non me l’ha fatto odiare…!Semplice, pulito…!Senza troppe cose inutili!Per completo di tutto!Quasi quasi… c’ho un pezzo di hard disk libero a fianco di Ubuntu…!🙂

26 06 2007
ILLuSioN²²

si è molto interessante. la nuova versione uscita da poco (ancora beta) ha molti pacchetti in più. molto pulito, la scelta delle icone e dei colori è azzeccata…no quel blu di kde che odio…
al momento la sto provando da virtualbox e mi ha fatto funzionare anche il pennino wifi netgear che su ubuntu non è compatibile con la protezione che uso nel mio router. questo però sempre utilizzando ndiswrapper però almeno lì va😛

purtroppo sto avendo poco tempo e non posso installarla seriamente sul portatile che tra l’altro ha un ati x200.
poi purtroppo pardus non rilascia pacchetti per xgl(magari me lo compilo😛 ), ma la userò anche senza desk 3d perchè è davvero buona e sta crescendo bene

26 06 2007
UBox

ecco… il fatto di non avere xgl..
ho una maledetta ati x1600… e senza xgl…e davvero un problema…!

26 06 2007
ILLuSioN²²

già già, speriamo si decidano presto al supporto ad aiglx :-S

13 07 2007
Benvenuta Pardus 2007.2 :) « ILLuSioN…Chapter 22

[…] un paio di giorni fa, porta interessanti novità rispetto alla 2007.1 uscita a marzo e di cui ho avuto modo di apprezzarne le potenzialità e qualità (python inside ). La 2007.2 è principalmente un […]

8 08 2007
Markon

Credo che in molti casi sia anche più semplice di Ubuntu.
– Il firewall ha un tool grafico preinstallato e semplice da configurare (basta spuntare delle caselle il più delle volte)
– Per aggiungere una voce al grub c’è un tool grafico in modo che un utente “niubbio” non elimini righe importanti nel vero grub
– KDE 3.5.7 e qui ho detto tutto🙂

Comunque anche a me piace Pardus perchè è scritta in Python.
Se ti può interessare, fatti un giro sul nuovo portale di python : python-it.org

Ci becchiamo lì casomai😉
Ciao ciao😉

8 08 2007
Markon

Azz, non avevo visto che c’era anche il Wiki Italiano!!

Cavolo, e qui bisogna fare subito qualcosa.
Presto Presto🙂

Tutti al lavoro😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: